logo Clicc@vvisi  
  siete qui: servizi > leggi > ...

LEGGE 2 febbraio 1973 n. 12.

NATURA E COMPITI DELL'ENTE NAZIONALE DI ASSISTENZA PER GLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO E RIORDINAMENTO DEL TRATTAMENTO PENSIONISTICO INTEGRATIVO A FAVORE DEGLI AGENTI E DEI RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO

Articolo 10

Pensioni di vecchiaia. 

Gli agenti ed i rappresentanti di commercio che abbiano compiuto il sessantesimo anno di età se uomini e il cinquantacinquesimo anno di età se donne e che abbiano maturato almeno 15 anni di anzianità contributiva sul proprio conto personale acquisiscono il diritto ad una pensione annua di vecchiaia reversibile. La pensione é pari a tanti quarantesimi del 70 per cento della più elevata tra le medie annue delle provvigioni liquidate , per le quali siano stati effettivamente versati i contributi obbligatori o volontari, calcolata per ognuno dei periodi di tre anni consecutivi compresi nel decennio precedente l'ultimo versamento, per quanti sono gli anni di anzianità contributiva fino ad un massimo di 40 quarantesimi.

Qualora nell'ultimo decennio di cui sopra non sussista alcun periodo di tre anni consecutivi coperti da contributi obbligatori o volontari, la pensione di vecchiaia é pari al 70 per cento della media annuale delle provvigioni liquidate negli ultimi tre anni, anche non consecutivi, precedenti l'ultimo versamento.

Qualora la determinazione della media annua delle provvigioni liquidate risultante dall'applicazione dei criteri fissati nel presente articolo sia meno favorevole per l'agente o per il rappresentante di commercio rispetto a quella determinabile in applicazione delle norme di cui al decreto del presidente della repubblica 30 aprile 1968,n.758 ,si provvede alla determinazione della media annua delle provvigioni liquidate secondo quanto previsto da queste ultime norme.

Gli agenti ed i rappresentanti di commercio che intendano esercitare il diritto di cui ai commi precedenti devono presentare domanda con le modalità previste dal regolamento di esecuzione, e devono rimettere all'  Enasarco la documentazione da questo richiesta.

Qualora la domanda venga presentata entro un anno dalla data del conseguimento del diritto, la pensione decorre, con pagamento degli arretrati, senza interessi, dal primo giorno del mese successivo a quello del conseguimento del diritto.

Gli agenti ed i rappresentanti di commercio che presentino domanda di pensione dopo un anno dalla data di cui al comma precedente hanno diritto alla pensione che sarebbe loro spettata all'atto del conseguimento del diritto in relazione ad ogni anno compiuto di ritardo, in base ai coefficienti di cui alla allegata tabella a. In tal caso la pensione decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda.