logo Clicc@vvisi  
  siete qui: servizi > leggi > ...

Decreto legge n. 670/96

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
VISTI GLI ARTICOLI 77 E 87 DELLA COSTITUZIONE: 
RITENUTA LA STRAORDINARIA NECESSITA' ED URGENZA DI EMANARE DISPOSIZIONI CONCER- 
NENTI IL DIFFERIMENTO DI TERMINI DI SCADENZA PREVISTI DA DISPOSIZIONI LEGISLA- 
TIVE CONCERNENTI L'ORGANIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, IMPEGNI E MA- 
NIFESTAZIONI INTERNAZIONALI, NONCHE' ADEMPIMENTI DI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI 
IN MATERIA DI ADEGUAMENTO DI EDIFICI A STANDARD DI SICUREZZA; 
CONSIDERATO CHE E', IN PARTICOLARE, NECESSARIO ED URGENTE EMANARE DISPOSIZIONI 
IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DELLE COMPETENZE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLI- 
CI, CON RIFERIMENTO AL SUBINGRESSO DI QUEST'ULTIMO ALL'EX AGENSUD, AL FINE DI D 
ARE CONTINUITA' ALL'AZIONE AMMINISTRATIVA E DI EVITARE CHE DETTE COMPETENZE RI- 
MANGANO PRIVE DI UN RIFERIMENTO SPECIFICO, TALE DA AGEVOLARE LA DEFINIZIONE DEI 
RAPPORTI ANCORA PENDENTI, CON LA PROBABILITA' DI UN INNALZAMENTO DEL CONTENZIO- 
SO DA PARTE DI COLORO CHE NON FOSSERO SODDISFATTI TEMPESTIVAMENTE DELLE LORO 
PRETESE; 
VISTA LA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI ADOTTATA NELLA RIUNIONE DEL 
30 DICEMBRE 1996; 
SULLA PROPOSTA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DI CONCERTO CON IL MI- 
NISTRO DEL TESORO E DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA:EMANA I 

ART.1 
DIFFERIMENTO DEL TERMINE DI RIMOZIONE DELLE STRUTTURE ISTALLATE DALL'ISTITUTO 
NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE 
1.PER CONSENTIRE IL COMPLETAMENTO DELLE OPERAZIONI DI RIMOZIONE DELLE STRUTTU- 
RE DELL'ESPERIMENTO SCIENTIFICO EASTOP DALLE PENDICI DEL MONTE AQUILA, IL TER- 
MINE DI CUI ALL'ART.3 COMMA 3 DELLA LEGGE 29 NOVEMBRE 1990 N.366 E' DIFFERITO 
AL 31 DICEMBRE 1999. 

Art. 2 
DIFFERIMENTO DI TERMINI RIGUARDANTI L'ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA 
1.AI FINI DEL CONFERIMENTO DELLE SUPPLENZE ANNUALI PERSONALE AMMINISTRATIVO 
TECNICO E AUSILIARIO (A.T.A.) PER L'ANNO SCOLASTICO 1997/98, IL TERMINE DI AG- 
GIORNAMENTO. 
2.PER LE CONTRAVVENZIONI DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 19 FEBBRAIO 1994 N.626
COME MODIFICATO DAL DECRETO LEGISLATIVO 19 MARZO 1996 N.242, RELATIVAMENTE ALLA 
VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI NON ANCORA VIGENTI ALLA DATA DEL 31 DICEMBRE 1996,  
ACCERTATE FINO AL 30 GIUGNO 1997, IL TERMINE PER LA REGOLARIZZAZIONE DELL'ART.20, 
COMMA 1 DEL DECRETO LEGISLATIVO 19 DICEMBRE 1994, N.758, NON PUO' SUPERARE I 
DODICI MESI, E, IN OGNI CASO, NON PUO' ESSERE INFERIORE A QUATTRO MESI, OVVERO 
AD OTTO MESI PER LE CONTRAVVENZIONI AGLI OBBLIGHI DI CUI AL TITOLO VI DEL CITATO 
TO DECRETO LEGISLATIVO N.626 DEL 1994; IL TERMINE DI DODICI MESI PUO' ESSERE 
PROROGATO AI SENSI DEL CITATO ARTICOLO 20 PER UN TEMPO NON SUPERIORE AD ULTERIO- 
RI DODICI MESI. QUALORA L'ORGANO DI VIGILANZA VERIFICHI L'ADEMPIMENTO DELLA 
PRESCRIZIONE LA CONTRAVVENZIONE SI ESTINGUE AI SENSI DELL'ART.24 DEL CITATO DE- 
CRETO LEGISLATIVO N.758 DEL 1994, SENZA IL PAGAMENTO PREVISTO DALL'ART.21., COM- 
MA 2, DEL MEDESIMO DECRETO; PER LE CONTRAVVENZIONI ACCERTATE FINO AL 31 DICEM- 
BRE 1997, FERMO RESTANDO IL TERMINE MASSIMO DI DODICI MESI PER L'ADEMPIMENTO 
PROROGABILE DI ULTERIORI DODICI MESI, LA SOMMA DI CUI ALL'ART.21, COMMA 2 DEL 
DECRETO LEGISLATIVO N.758 DEL 1994 E' RIDOTTA DELLA META'. 
3.IL TERMINE DI CUI AL COMMA 2, PRIMO PERIODO, DELL'ART.4 DELLA LEGGE 5 GENNAIO 
1996 N.25, E' DIFFERITO AL 31 DICEMBRE 1997. 
4.GLI IMPIANTI PER IL TRASPORTO E L'UTILIZZAZIONE DEL GAS ALL'INTERNO DI EDIFICI
ESISTENTI ALLA DATA DI ENTRATA IN VIGORE DELLA LEGGE 5 MARZO 1990, N.46, SO- 
NO ADEGUATI, AI SENSI DELLA LEGGE STESSA, ENTRO I TERMINI FISSATI, IN RELAZIONE 
ALLE DIVERSE TIPOLOGIE.